Amore e nevrosi secondo Sigmund Freud

Sigmund Freud (1856-1939), fondatore della psicoanalisi, si è occupato a fondo di nevrosi e vita amorosa. Durante i suoi trattamenti psicoanalitici è riuscito ad osservare numerosi comportamenti tipici dei nevrotici all’interno delle loro relazioni sentimentali. Freud parla di “scelta oggettuale” per riferirsi alla persona che l’individuo sceglie di amare e con la quale decide di intraprendere una relazione amorosa. Freud in particolare si sofferma sulle tipologie di scelta oggettuale maschile e descrive alcune precondizioni per amare tipici dei soggetti nevrotici. Secondo lo studioso, i nevrotici scelgono sempre una persona che è già legata sentimentalmente a qualcun’altro, che sia un fidanzato, un marito o un amico. Il nevrotico infatti tende ad ignorare le donne libere fino a quando non stabiliscono una relazione con un altro, scatenando così una forte passione. In questo modo l’uomo soddisfa le sue pulsioni di rivalità e ostilità e si sente soddisfatto di aver strappato una donna ad un altro uomo. Altra caratteristica degli uomini nevrotici è che tendono ad amare donne dalla pessima reputazione, infedeli e disoneste. Per questi individui è infatti fondamentale provare gelosia per poter stabilire un legame sentimentale. Quando l’uomo si sente geloso della sua donna, essa acquista importanza e valore. Alla base vi è la necessità di provare forti emozioni anche se non sono sane ed equilibrate. Quando intraprendono una relazione con una donna i soggetti nevrotici tendono a impiegare un’elevata quantità di energia e dimenticano qualsiasi altro interesse, vivendo con particolare intensità la relazione. Il nevrotico inoltre è convinto che la donna amata abbia un indispensabile bisogno di lui, che senza di lui non potrebbe vivere una vita degna e soddisfacente. Quindi, il nevrotico si sente il salvatore della sua donna, la salva infatti non abbandonandola.

 

QUALI SONO LE CAUSE DI QUESTI COMPORTAMENTI NEI NEVROTICI?

Freud trova la causa di queste queste scelte amorose in fissazioni infantili legate alla madre. Ad esempio nelle persone considerate normali rimangono solo poche caratteristiche del prototipo materno nella scelta oggettuale amorosa, ovvero gli uomini normali riescono a distaccare la propria libido dalla madre rapidamente. Negli uomini nevrotici invece la libido rimane attaccata alla madre fin dopo l’inizio della pubertà, dunque questi individui cercano le caratteristiche materne nelle altre donne. Con questa premessa possiamo comprendere perché i nevrotici cercano una donna già impegnata in una relazione, in cui vi è inoltre un’altra persona offesa che rappresenta un rivale. La donna amata impegnata già una relazione rappresenta la figura materna e la persona rivale è rappresentata invece del padre. Per quanto riguarda la preferenza per le donne di facili costumi possiamo farla risalire al periodo della vita del bambino in cui scopre per la prima volta l’esistenza di rapporti sessuali tra gli adulti e questa nuova scoperta porta il bambino a distruggere l’autorità degli adulti.

MA COS’E’ QUINDI LA NEVROSI SECONDO FREUD?

continua…

Dott.ssa Silvana Santospirito

Educatrice

Share Button

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*