Ascesso: 5 modi per curarlo

Se hai un ascesso gengivale il dentista dopo averti visitato può scegliere tra 5 tecniche quella più adatta per curarti. Ecco quali sono.

Ti trovi con le gengive arrossate, gonfie con presenza di pus? Probabilmente sei alle prese con un ascesso gengivale. Devi andare dal dentista che deciderà come procedere. I metodi utilizzati per affrontare un ascesso gengivale sono:

  • Terapia antibiotica. È l’approccio più adatto per affrontare l’infiammazione. La terapia, per ottenere risultati definitivi, deve essere rispettata e portata a termine. Solo così si eviteranno le recidive.
  • Seduta di igiene orale professionale. L’ascesso gengivale può essere causato da un’igiene dentale non perfetta, quindi devi effettuare una pulizia dentale approfondita. Così si migliora la situazione e si arginano le infezioni.
  • Drenaggio dell’ascesso. Se il deposito del pus è importante, si interviene col drenaggio. Si pratica un’anestesia locale e si incide la sacca. Si pulisce dal materiale infetto riducendo subito il dolore.
  • Estrazione del denteL’ascesso potrebbe dipendere da un dente attaccato dalla carie. In questo caso, se non curabile diversamente, l’estrazione dentale è l’unica soluzione possibile. L’intervento si può eseguire solo dopo la terapia antibiotica e aver sfiammato i tessuti.
  • Devitalizzazione di un dente. Se il dente non è particolarmente danneggiato, si opta per la devitalizzazione, in modo da conservare il dente ma evitare infezione e dolore.

Gli approcci sono diversi ma la cosa importante è rivolgersi allo specialista in tempi brevi per affrontare subito la situazione.

 

Dott. Valerio Piccolo
Odontoiatra

www.studiodentisticopiccolo.com

Share Button
ti è piaciuto l\'articolo?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*