Cosa ci prospetta questo 2018: “curiosità numerologiche”!

Come già anticipato, questo nuovo anno racchiude nelle sue cifre numeriche un significato sorprendentemente propizio e fiorente che parla di abbondanza, ma soprattutto di possibilità: quelle che si offriranno a chi sarà pronto ad accoglierle.
Prenderò spunto dalla numerologia, la scienza che studia i numeri dal punto di vista archetipico, nella loro valenza energetica e simbolica, per “curiosare” su ciò che ci può prospettare il nuovo anno: il 2018.
2
Il numero 2 racchiude in sé una potente energia femminile che accoglie, cura e fluisce e che, con il suo intenso magnetismo, congiunge e aggrega. E’ infatti anche il numero della relazione, dell’intimità e della partecipazione nella coscienza di appartenenza al tutto.
Il “due“, simbolo della dualità, chiarisce la necessaria compresenza degli opposti nella consapevolezza che ogni cosa è possibile solo in funzione del suo stesso opposto, allo stesso modo del giorno con la notte, ed apre così le strade dell’accettazione, dell’equilibrio e dell’armonia.
0
Il numero “zero” costituisce un punto di partenza, il cosiddetto “incipit”, un “reset” per ripartire da un punto che rappresenta apparentemente un vuoto, ma che in realtà è uno spazio nuovo e puro, atto a poter accogliere nuove possibilità, opportunità sino ad ora sconosciute. Con lo “zero” si aprono le potenzialità per una rinascita, il rinnovamento ed una nuova creatività. Inoltre, secondo la numerologia angelica lo “zero” simboleggia la divinità che ci guida e rassicura.
1
Il numero 1 è il principio unico, l’origine di tutte le cose, quello dal quale fiorisce un’idea e racchiude in sé la forza nel perseguire ed intraprendere iniziative personali.
L’elemento distintivo è quello di condurre l’individuo ad affrontare e superare gli ostacoli disseminati lungo il suo cammino con determinazione e coraggio.
E’ il numero dell’individualismo, quello sano, che porta l’individuo ad affermare il proprio Io senza il timore di essere se stesso.
8
Arriviamo così al fatidico numero 8 che contraddistingue questo nuovo anno.
L’otto rappresenta l’Infinito, la vittoria ed il potere sia in senso materiale che spirituale, un potere non soltanto in senso individuale fine a se stesso, ma che si mette al servizio di una causa più elevata.
L’otto racchiude in sé fecondità e prosperità, nonché una potentissima carica realizzatrice che, se associata all’intuizione del profondo (tipica del femminile in questo caso rappresentato dal numero 2), manifesta la possibilità di raggiungere orizzonti sconfinati.
Mi sembra chiaro che questo 2018 racchiuda in sé infinite possibilità di realizzazione spirituale e materiale in senso sia individuale che collettivo, insieme all’opportunità di sperimentare nuove relazioni o consolidare quelle già avviate. Il tutto sotto il segno di una rassicurante presenza divina.
Nella consapevolezza che si riceve solo ciò che si è pronti ad accogliere, lasciate le vostre porte aperte e sperimentatevi ad accogliere ciò che più vi piace e rende felici.
A mani aperte e non serrate…

Dott.ssa Erika De Meo
Naturopata, Erborista,
Terapeuta olistica ad indirizzo psicosomatico e bioenergetico
erikademeo@rocketmail.com

Share Button
ti è piaciuto l\'articolo?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*