Cosa può comportare un’infanzia difficile?

Perchè l’infanzia è una fase così importante e delicata? Quanto sono fondamentali la presenza e l’amore dei genitori? Cosa può comportare un’infanzia difficile?

L’infanzia è una fase preziosa della vita. Tutto ciò che accade in questa delicata fase ha un’importanza cruciale per la vita futura dell’individuo; per questi motivi, un’infanzia difficile può comportare conseguenze più o meno gravi. I bambini meritano tanto amore e hanno diritto alla serenità, all’accoglienza e all’affetto genitoriale. L’arrivo di un bambino all’interno di una coppia è un momento particolare, soprattutto perchè sconvolge completamente la vita dei neo genitori, modificandola sotto tutti gli aspetti.

Il ruolo dei genitori…

Il genitore non è più un individuo singolo che può occuparsi esclusivamente di se stesso, ma ha il dovere di prendersi cura e di proteggere il nuovo nascituro, sia durante la sua infanzia che nelle fasi successive della vita. Le vite della mamma, del papà e del bambino sono fortemente collegate e, se vi è un problema, ne risente tutta la famiglia. La tutela e la protezione sono necessità del piccolo, che non ha bisogno solo di nutrizione e sonno, ma richiede carezze e cure affettive.

La presenza della mamma è fondamentale ed è necessario creare un legame forte e stabile, facendo sentire il bambino sicuro e sereno. La mamma, soprattutto quando il bambino è neonato, è la figura affettiva centrale. L’allattamento è importante per trasmettere calore materno e fare sentire il bambino amato e accolto.

Il padre come punto di riferimento

Il padre ha il compito di porsi come punto di riferimento affettivo per il bambino, ma ha anche il duro compito di trasmettere norme e insegnamenti morali. Egli dovrebbe insegnare la differenza tra il bene e il male, il giusto e sbagliato. Questi insegnamenti sono fondamentali per la crescita e devono essere trasmessi in modo corretto e coerente. L’esempio del padre aiuterà il bambino ad agire secondo delle regole, evitando che intraprenda condotte errate e devianti.

Un'infanzia difficile...cosa può comportare?

Un individuo che da bambino non ha recepito dal padre gli insegnamenti morali e il giusto esempio, potrebbe in futuro mettere in atto comportamenti a rischio, infrangendo le regole della società e trovandosi disorientato e smarrito. Il padre ha, quindi, il compito di insegnare al figlio le regole e i limiti, facendogli comprendere che esistono conseguenze alle sue azioni.

L’individuo che non riesce ad integrarsi nella società, che non trova il proprio ruolo e il proprio posto nel mondo, è un bambino che non ha avuto dei corretti punti di riferimento, che non ha avuto modo di apprendere e seguire gli insegnamenti positivi dei genitori. La persona adulta che non trova stabilità a livello lavorativo e nelle relazioni con gli altri, che ha difficoltà a comprendere la giusta misura delle cose, si troverà a navigare nell’incertezza e nel caos;

 

L’affetto nell’infanzia protegge da un futuro difficile

Un'infanzia difficile...cosa può comportare?L’affetto e le attenzioni sono alla base della crescita corretta del bambino. Avere la certezza di essere stati amati durante l’infanzia, porta l’individuo a sentirsi meritevole di amore e di stima. Al contrario, un bambino che è stato maltrattato, che ha vissuto situazioni di abbandono, di abuso e di violenza, non avrà gli strumenti e la sicurezza emotiva per amarsi e apprezzarsi. Gli adulti che hanno vissuto un’infanzia difficile, hanno difficoltà a percepire il proprio valore, le proprie qualità; sono, il più delle volte, persone insicure e sofferenti che hanno bisogno di aiuto psicologico.

Secondo la neurologa Rita Levi Montalcini (1909-2012) “le emozioni… continua…

 

Dott.ssa Silvana Santospirito

Educatrice

Share Button

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*