Dolore ai denti devitalizzati, perchè?

Molti mi chiedono se un dente devitalizzato può far male. Essendo senza polpa non può fare dolore, tranne in alcuni casi. Ecco quali sono.

Per prima cosa vediamo cos’è la devitalizzazione di un dente. È la rimozione della polpa dentale dalla camera pulpare e dai canali radicolari. Questo permette di salvare il dente eliminando le problematiche causate da carie. Si sigillano i canali e si ricostruisce il dente.

A questo punto senti ancora dolore?

Da cosa è causato?

I motivi possono essere i seguenti:

  • Devitalizzazione appena effettuata. Questo momento di dolore è normale ma passa in poco tempo effettuando applicazioni di ghiaccio alternato a pause. Puoi utilizzare anche un antidolorifico se il dolore è forte.
  • Igiene dentale non adeguata. Il deposito di batteri potrebbe infiammare la gengiva attorno al dente devitalizzato e causare dolore. Una seduta di igiene dentale professionale e un’igiene quotidiana migliore risolveranno il problema.
  • Fumo. Le sostanze che lo compongono hanno un forte potere irritativo sui tessuti della bocca. Irritando la zona del dente devitalizzato, percepirai dolore. 

Sono tutti dolori che passano in pochi giorni, ma se senti dolore da tempo la causa potrebbe esser dei recettori di pressione che, stimolati oltremodo, causano sensazione dolorosa. Il dente devitalizzato può far male anche per motivi non legati alla devitalizzazione:

  • Presenza di granuloma periapicale;
  • Pressione eccessiva;
  • Infiammazione del legamento che unisce dente e osso;
  • Frattura del dente;
  • Infiammazione del nervo o seno mascellare in concomitanza del dente.

Con una visita dal tuo dentista risolverai comunque tutti questi problemi rimuovendo il dolore e ritrovando al serenità.

 

Dott. Valerio Piccolo
Odontoiatra

www.studiodentisticopiccolo.com

Share Button
ti è piaciuto l\'articolo?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*