Gengive gonfie: cura

Mentre ti lavi i denti hai notato le gengive gonfie e dolenti? Ecco perché per curare il problema hai bisogno del tuo odontoiatra.

Gengive gonfie che fare?

Quando si effettua l’ igiene orale quotidiana si devono sempre controllare le gengive. Se le gengive sono gonfie e dolenti è necessario usufruire di un supporto odontoiatrico per affrontare il problema. Le cause che portano alla gengivite possono essere diverse ed è per questo motivo che serve l’intervento del dentista.

La profilassi dentale mira a due punti specifici: portare sollievo alle mucose infiammate e, in un secondo tempo, ristabilire la funzionalità gengivale. Per fare questo si segue un percorso suddiviso nei seguenti step:

  1. Visita odontoiatrica durante la quale verrà stabilita la diagnosi di gengivite;
  2. Ablazione completa del tartaro. Questo passaggio può richiedere più di una seduta in base alla quantità di tartaro e al livello di infiammazione delle gengive. Durante questo passaggio vengono forniti dei consigli sull’alimentazione e l’igiene orale quotidiana, per migliorare i risultati.
  3. In alcuni casi possono essere prescritti antinfiammatori e l’utilizzo di collutori a base di clorexidina per ridurre il dolore e l’infiammazione.

In qualsiasi caso è indispensabile rivolgersi al proprio dentista di fiducia che, oltre a curare la gengivite, curerà la causa che l’ha scatenata.

 

Dott. Valerio Piccolo
Odontoiatra

www.studiodentisticopiccolo.com

Share Button
ti è piaciuto l\'articolo?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*