Progetto Bellessere – by FashionDea

#progettobellessere: il primo evento a Napoli dedicato al benessere e alla bellezza femminile…

Quando una donna si sente bella e realmente in pace con se stessa?

Come si può raggiungere uno stato di appagamento e soddisfazione personale che non deriva da fattori esterni come un amore, un bel taglio di capelli o un vestito firmato, ma da dentro, da quel senso di soddisfazione personale che le donne ancora faticano a trovare?

Dea Caiazzo, influencer partenopea, ha provato a fornire risposte alle domande delle numerose follwers che da tempo la seguono. In un’epoca in cui si parla di una donna emancipata eppure ancora legata a schemi e luoghi comuni, sono sempre di più le mamme, le manager, le professioniste, le signore che, prese dalla routine e dalla vita così frenetica, non riescono a essere pienamente consapevoli di se stesse.

Venerdì 22, presso l’hotel Royal Continental, Dea Caiazzo ha chiamato a rapporto più di cento donne (e anche diversi uomini!) per discutere, insieme ai suoi partners di sempre, di temi come la ricerca della bellezza che ognuno ha dentro di sé e poi, soltanto poi, di quella esteriore e più evidente a tutti. La determinazione dell’io, non come presunzione, bensì come soddisfazione e appagamento, sono fondamentali in una società che ci vuole sempre più omologati, a tratti inadeguati, standardizzati.

Di tutto questo Dea Caiazzo si è confrontata con i Laura De Martino, psicologa, Bianca Diffidenti, medico estetico, Luciano Carlino, Makeup artist HM, Vincenzo Calamita, hair artist Dessange, Salvio Salzano ed Elisabetta Rea, centro nutrizionale Neafit, Riccardo De Gregorio, personal trainer. Figure differenti per dare risposte a tutte le esigenze delle donne in sala che, al termine dell’incontro, hanno potuto approfondire le proprie curiosità con tutti gli esperti e partecipare a un sorteggio a premi: alle vincitrici sono stati offerti trattamenti estetici, trucchi, check dimagranti.

Share Button
ti è piaciuto l\'articolo?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*