UNA MINIERA DI BENESSERE: I NOSTRI PIEDI!!!

Ci sostengono, sopportano tutto il nostro peso, ci conducono ovunque desideriamo e ci portano via, ci fanno camminare, correre, saltare e ballare, ci mettono in contatto con la “madre terra” con la quale continuamente scambiamo energia: i nostri piedi!
Eppure, li teniamo oppressi, rinchiusi ed imprigionati per la maggior parte del tempo, quando invece avrebbero bisogno di respirare, di cure, carezze, massaggi e di camminare nudi a contatto con la terra.
Inoltre, i piedi sono quelli che ci consentono di “radicarci”, elemento fondamentale ed indispensabile per essere centrati e costantemente nel “qui ed ora”, per avere quella sicurezza necessaria ad andare incontro alla vita: immaginate cosa succederebbe ad un albero senza radici, al primo colpo di vento rischierebbe di abbattersi. Ebbene, noi siamo come alberi ed i nostri piedi ci radicano, assicurandoci così dalle intemperie della vita.
Proprio perché rappresentano le nostre radici, l’elemento portante del nostro corpo, essi ci garantiscono una corretta postura, permettendo attraverso le gambe di scaricare tutti i pesi che altrimenti graverebbero sulla colonna. In posturologia, infatti, come anche in bioenergetica, il lavoro sui piedi è prioritario e fondamentale per ripristinare il riequilibrio ed una corretta funzionalità.

Ma c’è qualcosa di ancor più sorprendente: nei nostri piedi è rappresentata interamente la mappa del nostro corpo, in ogni sua parte ossea, muscolare, viscerale, in ogni suo organo senza esclusione alcuna! Ovvero, in essi sono presenti dei “punti di riflesso” zonali (oltre 7mila tra pianta e dorso) relazionati energeticamente con organi ed apparati del nostro corpo; una consapevolezza che trova le sue radici nella saggezza millenaria di popolazioni antiche che già migliaia di anni fa scoprirono nei piedi una preziosa fonte di guarigione e prevenzione per diversi disturbi. Fu così che nacque la Riflessologia Plantare di cui parleremo più dettagliatamente in un prossimo articolo.

Per tutti questi motivi citati, perché rappresentano una nostra preziosa risorsa e perché in fondo sono i nostri più importanti “sostenitori”, i piedi meritano e necessitano le dovute cure.
Sarà quindi importante farli respirare e lasciarli scoperti, di tanto in tanto, e camminare scalzi, in quanto il contatto con la terra, oltre che stimolarli adeguatamente, permette di sciogliere parzialmente le tensioni che si accumulano garantendo altresì un miglior appoggio e radicamento.
Un’altra preziosa risorsa terapeutica sono i pediluvi, la sera preferibilmente caldi ed al mattino freschi, da arricchire eventualmente con sale o con oli essenziali da scegliere opportunamente in base alle proprie esigenze e preferenze.
Per chi volesse provare un’esperienza speciale e di grande efficacia consiglio di sperimentare un trattamento di Riflessologia Plantare: i risultati vi sorprenderanno, il trattamento vi consentirà di affinare il “contatto interno”, di sentirvi più centrati e rivitalizzati oltre che trarne specifici benefici.
Ed infine con carezze, automassaggi e stimolazioni con palline di gomma avrete modo di rilassare e sciogliere tensioni, favorire una maggior circolazione di energia e stimolare i vari punti riflessi il che vi darà la possibilità di sperimentare sensazioni molto piacevoli!
Abbiate cura dei vostri piedi!
Dott.ssa Erika De Meo
Naturopata, Erborista,
Terapeuta olistica ad indirizzo psicosomatico e bioenergetico
erikademeo@rocketmail.com
Share Button
ti è piaciuto l\'articolo?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*