MARATONA MARZIALE 2018: VELLETRI

Domenica 25 febbraio, presso il Palablandinelli di Velletri, si è tenuta la prima fase della maratona marziale WTKA 2018 del girone “Centro Sud”. Gli atleti provenienti dalla Puglia, dalla Campania, dalla Basilicata, dall’Umbria, dall’Abruzzo, dal Molise e, ovviamente, dal Lazio, si sono confrontati per guadagnare i primi punti utili all’accesso alla finale del Campionato  Italiani che quest’anno si terrà a Massa Carrara.

La manifestazione, organizzata come ogni anno egregiamente dal Maestro Tommaso D’Adamo, ha accolto, su otto aree di gara differenti, atleti praticanti la Kick Boxing nelle sue varie specialità (Light, Semi, Full), le MMA, la Free Boxe e l’All Style.


L’intera giornata, malgrado l’elevato valore della posta, è trascorsa nella massima armonia, senza il minimo intoppo, con una lealtà sempre superiore all’agone, a dimostrazione che, malgrado le apparenze, gli sport violenti sono ben altri.

Negli sport da combattimento, infatti, la “violenza” è circoscritta esclusivamente all’interno del perimetro di gara e solo per la durata dell’incontro. Alla fine, di ogni match, qualunque sia l’esito, quello che traspare è la lealtà sportiva, l’amore per gli sport da combattimento ed il massimo rispetto reciproco fra gli atleti ed i maestri presenti all’angolo del tappeto di gara, sempre soddisfatti di aver dato il meglio.

Molti dei maestri presenti sono amici anche al di fuori delle manifestazioni. Un’ulteriore dimostrazione di quanto sia vera questa filosofia che ispira la formazione dei praticanti delle arti marziali è il fatto che, sia tra gli atleti  che tra gli spettatori, in queste eventi è normalissimo vedere bambini dai 6 anni in su.

Il tutto si svolge con la predisposizione di regole ed attrezzature tese alla massima sicurezza dei combattenti di ogni ordine e grado.

Oltre Tommaso D’Adamo, Responsabile internazionale Arbitri WTKA, nonché capo del Team “Castelli Romani”, tra i presenti vi erano i  Maestri Savino Dibisceglia dalla Puglia, Martino Vallone (Team Karaky) del Molise, Samuel Proprezzi e Biagio De Stefano dell’Umbria ed i campani Mimmo Russo (Mec Praejat), Michele Narciso (Star Gym), Benedetto Capuozzo (Tana delle Tigri), Giovanni Iodice (Team Iodice) e Fabrizio Larocca (300).

Menzione d’onore al Maestro Raffaele Russo, Dirigente Nazionale della WTKA, vero e proprio punto di riferimento per gli amanti degli sport da combattimento. Presente solo nello spirito, il Presidente Sergio Salemme che, a causa di impegni professionali, non ha potuto presenziare, ma si rifarà a Napoli per la seconda tappa.

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

La serata si è conclusa con la premiazione degli atleti vincitori e dei relativi teams di appartenenza, con l’orgoglio da parte degli organizzatori e della stessa federazione di aver reso una giornata di sport all’insegna del vero spirito delle arti marziali.

Appuntamento a Napoli per la prossima tappa!!!!!!!!!

Pasquale Rovito

 

Pasquale Rovito

Share Button

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*