TAR Campania: occupazione illegittima di suolo pubblico. Accolto il ricorso avverso la diffida del Comune di Napoli.

Il Tar Campania interviene e fa chiarezza sull’annosa questione dei dehors a Napoli, accogliendo il ricorso contro il Comune di Napoli presentato da Andrea Botte, titolare dell’esercizio commerciale “Archeobar” di via Mezzocannone 101-bis.

Il Tar ha dato ragione al ricorrente, sospendendo in via d’urgenza il provvedimento di diffida con il quale il Comune sanzionava la presunta illegittima occupazione di suolo pubblico inibendo l’uso del dehors posto innanzi all’ingresso del locale.

In effetti, il settore ristorazione risulta essere il più colpito dalle restrizioni per Covid-19 e la pedana in questione era stata realizzata proprio  per far fronte alle esigenze emergenziali derivanti dalla nota situazione pandemica.

Il Tar, riconoscendo le ragioni di estrema gravità e urgenza, ha sospeso il provvedimento consentendo l’uso della pedana con effetto immediato.

Grande soddisfazione espressa dal titolare, il quale, pronto a tornare immediatamente a lavoro, ringrazia i suoi legali, Nicola Senatore e Roberta Valmassoni, per il successo ottenuto e la rapidità dell’intervento.

Share Button

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*