Le Ciliegie: Una miniera di benessere!

Tra i frutti più amati, e con minor contenuto calorico, pare che siano state introdotte in Italia da Lucullio, le ciliegie rappresentano le regine incontrastate del periodo precedente all’estate.

E’ risaputo che una tira l’altra, ma non tutti i benefici apportati da questo appetibile frutto sono notoriamente diffusi; benefici che lo rendono un integratore sano, naturale, estremamente gradevole e del quale vale la pena approfittarne finché sono di stagione.

Vediamone le proprietà.

Probabilmente in pochi sono a conoscenza del fatto che l’assunzione giornaliera di ciliegie combatte efficacemente il dolore e l’infiammazione nei casi di artrite, artrosi generalizzata, dolori articolari specifici e gotta. A confermarlo sono recenti studi della Michigan State University che attribuiscono questo notevole potere antinfiammatorio all’elevata quantità di antociani presenti nelle ciliegie che risulta avere un’efficacia dieci volte superiore rispetto all’aspirina!

Nello specifico, è sufficiente assumerne quotidianamente il succo o mangiare 20 ciliegie al giorno per ridurre o addirittura evitare l’uso cronico di antinfiammatori evitandone così gli effetti collaterali ed i risvolti tossici per il nostro organismo.

In base ad altri studi, invece, il consumo quotidiano di questo squisito frutto si è rivelato efficace nel proteggere le arterie dalla formazione di placche aterosclerotiche e nel ridurre il rischio di cancro al colon (gli antociani, infatti, sono dei potentissimi antiossidanti).

Le ciliegie, inoltre, sono un validissimo aiuto in questo periodo per la disintossicazione in quanto fonte di sostanze depurative ed ottime alleate detox. Ideali per contrastare ritenzione idrica e cellulite; a questo contribuiscono anche foglie e peduncoli che consiglierei di non gettare, ma di utilizzare per preparare infusi decisamente drenanti ed ideali per eliminare acidi urici e gonfiori diffusi.

Da diversi studi, ancora, emerge che apportano dei vantaggi non indifferenti agli atleti per quanto riguarda il miglioramento del recupero muscolare se consumate con regolarità almeno sette giorni prima di una gara. La stessa assunzione, inoltre, comporterebbe una diminuzione in termini di danni muscolari, indolenzimento ed infiammazione riscontrati, nonché un lieve miglioramento della forza muscolare.

Come se non bastasse, dal punto di vista nutrizionale costituiscono un vera miniera di sostanze nutritive:

  • contengono una quantità considerevole di amminoacidi;
  • tra gli zuccheri presenti va sottolineato il levulosio che non presenta controindicazioni per i diabetici;
  • sono ricchissime di Vit A, Vit C, e Vit B;
  • nella loro composizione è presente una varietà apprezzabile di minerali preziosi quali ferro, calcio, magnesio, potassio e zolfo;
  • ricche anche di melatonina, una sostanza che contribuisce a favorire il sonno.

Sono così svariati ed importanti i benefici che apportano le ciliegie, che vale la pena approfittare della stagionalità ed integrarle nella alimentazione quotidiana, considerandone anche l’indiscutibile appetibilità: l’importante è consumarle sempre ben mature in quanto acerbe sono decisamente astringenti.

Dott.ssa Erika De Meo
Naturopata, Erborista,
Terapeuta olistica ad indirizzo psicosomatico e bioenergetico
erikademeo@rocketmail.com

Share Button

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*